Negli scacchi non basta guardare alla prossima mossa, ma bisogna proiettarsi almeno quattro o cinque mosse più avanti. Significa prevenire anche le occorrenze più improbabili; creare una strategia resiliente, pronta ad assorbire gli shock e a reagire.  Fino a oggi la fornitura idrica non ha mai operato secondo una strategia “da scacchista”. Certo l’acqua che si beve in Europa è sicura. Le società effettuano regolari controlli ai pozzi, agli impianti di potabilizzazione e nei punti di immissione in rete per verificare eventuali contaminazioni di piombo e arsenico nel suolo o per evitare la presenza di diserbanti e fitofarmaci nell’acqua del rubinetto. Ma una vera strategia di resilienza riguardante tutta l’infrastruttura idrica, che tenga conto di qualsiasi evento ordin...