Combinare l’estetica, la sostenibilità, la qualità e l’armonia con il territorio circostante in architettura si può. Dalla Danimarca l’esempio di Lendager Group, studio di architettura, che utilizza cemento, legno e mattoni sovraciclati e reperibili a livello locale e che ha chiuso il 2017 con 29 nuove assunzioni. Tutto è iniziato da un’illuminazione avuta dall’architetto Anders Lendager che nel 2011 ha fondato il Lendager Group. L’illuminazione – o meglio la presa di coscienza – era ed è molto semplice, quasi banale: non abbiamo le risorse materiali per costruire le abitazioni e le città del futuro.  Si stima, infatti, che il 60% degli edifici necessari a gestire l’attuale livello di crescita e di urbanizzazione non sia stato ancora costruito. In soli 3 anni, dal 201...