Oggi è più che mai importante ridurre i consumi e il proprio impatto sull’ambiente. Per questo E.ON, uno dei principali operatori energetici in Italia, propone soluzioni e offerte per rendere più efficienti le proprie abitazioni e sostenerne l’indipendenza energetica.
Ciascuno di noi può infatti essere protagonista della transizione energetica. Si parte da dieci piccoli consigli e accorgimenti per ridurre sprechi e consumi, passando per i progetti di educazione e sensibilizzazione, fino alle innumerevoli combinazioni offerte da E.ON per rendere “green” la propria casa o condominio, attraverso pannelli fotovoltaici e sistemi di accumulo dell’energia. Insieme a soluzioni smart di riscaldamento e raffrescamento – che combinano tecnologia e bassi consumi.

I dieci consigli di E.ON per ridurre i consumi di casa

Se da un lato rendere più efficiente dal punto di vista energetico la propria abitazione porta ad un effettivo risparmio economico, dall’altra anche l’adozione di pratiche virtuose e un approccio più sostenibile può realmente fare la differenza. E.ON, in questi mesi di rialzo dei prezzi dell’energia, ha pensato a dieci consigli per ridurre i consumi energetici.

Il primo piccolo suggerimento consiste nell’abbassare di un grado il termostato, portandolo dagli abituali 20° C a 19° C. Senza dimenticare però di fare una corretta e periodica manutenzione della caldaia e dei termosifoni, eliminando eventuali bolle d’aria che possono ostacolarne il funzionamento.
Si può inoltre sfruttare il naturale irraggiamento solare: quando c’è il sole aprire tende e tapparelle consente di ottenere calore e luce naturale, chiudendole invece di notte per ridurre la dispersione di calore verso l’esterno.

Per contrastare il freddo si può utilizzare un deumidificatore, limitando il livello di umidità dell’aria. Altrettanto efficace è eliminare gli spifferi d’aria, isolando vetri e finestre con guarnizioni adesive in termoplastica e la porta d’ingresso con un para-spifferi.
Dietro ai termosifoni può essere invece utile inserire dei pannelli isolanti, per impedire la dispersione di calore e avere, di conseguenza, un risparmio di energia. Senza dimenticare, allo stesso tempo, di non ricoprire o circondare i caloriferi di oggetti, veri e propri ostacoli di un adeguato funzionamento.
Ultimo, ma non meno importante, utilizzare in casa un abbigliamento più caldo, seguendo un’alimentazione sana e con sufficiente apporto calorico.

Le soluzioni E.ON per case e condomini: efficienza e indipendenza energetica

E.ON affianca i propri clienti nel percorso verso la transizione energetica e propone un ricco portafoglio di soluzioni, per case e condomini: fotovoltaico, mobilità elettrica, soluzioni smart di riscaldamento e raffrescamento – che combinano tecnologia e bassi consumi.
Uno dei primi passi è l’installazione di pannelli fotovoltaici e di sistemi di accumulo dell’energia, adatti per ogni esigenza abitativa. I pannelli fotovoltaici offrono infatti grandi vantaggi in quanto consentono di autoprodurre energia, raggiungendo così sempre di più l’indipendenza energetica e il risparmio in bolletta. In combinazione con l’impianto fotovoltaico è possibile optare per i sistemi di accumulo, pensati per soddisfare ogni fabbisogno energetico e in grado di garantire un elevatissimo numero di cicli di ricarica. Da sottolineare gli incentivi fiscali, grazie allo sconto in fattura del 50%.

E.ON offre anche soluzioni green per i condomini: installazione dell'impianto fotovoltaico e supporto nella successiva costituzione di gruppi di auto-consumatori di energia rinnovabile. L’Autoconsumo Collettivo è una modalità innovativa per condividere l’energia prodotta dall'impianto fotovoltaico e ottenere notevoli vantaggi economici, sociali e ambientali.

I progetti E.ON dedicati all’educazione e alla sostenibilità ambientale

E.ON, al fianco dei suoi partner promuove e sostiene progetti a tutela dell’ambiente a vantaggio di comunità e territori e per diffondere ed incentivare un utilizzo consapevole delle risorse, a partire dalle nuove generazioni, trasmettendo comportamenti virtuosi in favore della salvaguardia del Pianeta.
E’ partita l’11 ottobre scorso la nuova edizione 2022/2023 del progetto “Odiamo gli Sprechi”, un percorso che negli anni passati ha coinvolto 25 mila studenti provenienti da oltre 300 istituti scolastici fornendo strumenti utili e occasioni di confronto su temi legati all’uso consapevole dell’energia, al cambiamento climatico e alla salvaguardia del Pianeta.

Inoltre, prosegue con Energy4Blue l’impegno di E.ON per dare una risposta concreta all’emergenza dei mari. In continuità rispetto alle altre iniziative avviate tra il 2019 e il 2020 con Legambiente e Filicudi Wildlife Conservation, ad aprile 2022 E.ON, insieme a IOC-UNESCO, ha attivato il progetto Save The Wave, piantando nel Golfo di Mondello, a Palermo, una prateria di Posidonia oceanica di 100 m2 con l’obiettivo di rigenerare l’ecosistema esistente e ripristinando una prateria di altri 100 m2 alle isole Tremiti.

Infine, attraverso il progetto Boschi E.ON, nato nel 2011 in collaborazione con AzzeroCO2 e  portato avanti da Rete Clima, promuove la piantagione di alberi in Italia, in aree selezionate presso riserve naturali, parchi nazionali e regionali e costituisce il più rilevante progetto di forestazione mai portato avanti da un’impresa privata in Italia. Sono ben 107.389 gli alberi piantati, un numero destinato a crescere già in questa stagione. La stima delle tonnellate di CO2 assorbite dagli alberi è pari a 76.270 tonnellate di Co2 equivalenti.

Image: E.ON