Le notizie che emergono dall’ultimo rapporto dell’Ippc, pubblicato nell’ottobre del 2018, sono due e non una sola, come hanno invece evidenziato i media. Tutti, infatti, si sono concentrati sulla soglia degli 1,5°C al 2100, che nel 2015 era considerata un “contentino” per le isole dell’Oceano Pacifico e ora è diventata essenziale per evitare gravi danni, mentre pochi hanno notato che per raggiungerlo questo obiettivo, non solo si devono ridurre le emissioni climalteranti e avviare un economia a zero emissioni, ma si deve “addirittura” levare CO2 dall’atmosfera. Ossia bisogna diventare un società carbon negative che deve diminuire, rispedendola al mittente, ossia sottoterra, la CO2 estratta con le fonti fossili. Sistemi per fare ciò sono i carbon sink naturali, piante, o...