È stata prorogata al 10 dicembre la scadenza per candidarsi alla quinta edizione del Premio di eccellenza nazionale “Verso un’economia circolare”. Il premio, promosso da Kyoto Club e Fondazione Cogeme e sostenuto tra gli altri da Confagricoltura, Confindustria Brescia – Giovani Imprenditori e Apindustria Brescia, riconosce l’impegno di aziende ed Enti locali, nel biennio 2020-21, in approcci circolari alla gestione delle risorse e dei rifiuti.

Dalle aziende agli Enti locali, per ampliare il network dell’economia circolare

Obiettivo del premio, si legge nel bando, è “dare spazio a quelle realtà che, nel biennio 2020-21 abbiano realizzato, avviato, o anche solo approvato ed autorizzato, interventi di diminuzione dei rifiuti e di uso efficiente dei materiali di scarto, favorendo percorsi verso sistemi eco-industriali che limitino al massimo i sottoprodotti non utilizzati, il loro smaltimento e la conseguente dispersione nell’ambiente”.
L’iscrizione è aperta a realtà profit e no profit, ad aziende grandi e piccole, al mondo agricolo, a quello cooperativo e agli Enti locali.
“Il Premio – commentano gli organizzatori - si sta confermando come uno dei concorsi più attesi nel panorama nazionale sia per gli Enti locali che per il mondo delle imprese. Forte di
numeri sempre in crescita, il premio in questi anni ha accompagnato un’evoluzione culturale e di tendenza sempre più significativa anche grazie ad una rinnovata opera di sensibilizzazione rispetto ai temi della sostenibilità”.
Per questo si è deciso di dare un po’ più tempo a tutti i soggetti interessati per presentare i progetti, così da riuscire ad
ampliare ulteriormente il network di realtà che orbitano nel circuito nazionale.

Il bando per partecipare al Premio è scaricabile sul sito dedicato.