Da Bangalore, capitale tecnologica dell’India, arriva il modello Saahas Zero Waste che punta su partnership con grandi aziende, responsabilità estesa dei produttori e riciclo per formalizzare la gestione di rifiuti nelle metropoli indiane e assicurare ai lavoratori del settore migliori condizioni lavorative. Una città che vede la sua popolazione raddoppiare in poco più di 15 anni ha inevitabilmente un problema di gestione di rifiuti. Il problema è ancor più difficile da gestire se questa crescita avviene in maniera incontrollata in una città non pensata per accogliere così tante persone in arrivo dai paesi e delle campagne circostanti. È quello che è successo e sta succedendo a Bangalore, ufficialmente Bengaluru, capitale dello stato indiano del Karnataka, nota anche c...